Doctor Who: le possibili incarnazioni future del Dottore

Doctor Who

Russell T. Davies, l’ex showrunner di Doctor Who, ha parlato delle possibili incarnazioni future del Dottore.

Davies, che ha riportato alla luce Doctor Who nel 2005, ha deciso di reinventare nuovamente la serie fantascientifica di successo, presentando possibili scenari futuri molto particolari. Lo showrunner ha infatti provato a immaginare quali potrebbero essere le prossime incarnazioni del Dottore.

L’attuale Dottore, è interpretato da Jodie Whittaker. Con Whittaker la serie è ora giunta alla 13esima reincarnazione, la quale è molto rivoluzionaria in quanto  è il primo Dottore donna, quindi, la prima Dottoressa di Doctor Who. Questa rivoluzione era stata preceduta dall’introduzione del primo personaggio omosessuale di Doctor Who, ovvero Pearl Mackie, la compagnia del Dottore di Peter Capaldi.

Andando verso il futuro quindi possiamo solo aspettarci ulteriori evoluzioni per Doctor Who, la serie britannica targata BBC. Ma quale incarnazione potrà essere tanto rivoluzionaria per superare le precedenti?

Russell scrisse il primo episodio della serie del 2005, intitolato Rose. Oggi fa delle aggiunte interessanti all’episodio in forma scritta, tra cui l’introduzione dei possibili successori di Whittaker nel ruolo del Signore del Tempo. Secondo The Radio Times, il cambiamento nella mitologia di Doctor Who, vede Rose (Billie Piper) rivolgersi all’investigatore Clive (Mark Benton) per ricevere maggiori informazioni dopo il suo primo incontro con il Nono Dottore (Christopher Eccleston).

Nella nuova, ampliata versione dell’episodio,  Clive sfoglia il suo archivio di fotografie che mostrano le passate incarnazioni del Dottore, tra cui il Quarto (Tom Baker), l’Undicesimo (Matt Smith), il Dodicesimo (Peter Capaldi) e il Tredicesimo Dottore. Fra le foto di Clive, anche quella del Decimo Dottore (David Tennant), sebbene Rose in quel momento è distratta. Queste immagini dimostrano che il Dottore mantiene la stessa età: deve per forza essere un viaggiatore del tempo.

Oltre ai volti noti ai fan di Doctor Who, tra le foto di Clive appaiono persone non riconoscibili, non ancora almeno. Fra queste persone vi è una donna di colore alta e calva, che brandisce una spada infuocata. Un’altra è una giovane ragazza o un giovane ragazzo su una sedia a rotelle di alta tecnologia con un cane robotico al suo fianco, come li descrive Davies. Il cane robotico è molto probabilmente K-9 ,fedele compagno del prof. Marius, che poi venne regalato al Dottore e a Leela.

Le idee di Russel T. Davies, raccolte nel suo adattamento di Rose, non influenzeranno i progetti degli attuali showrunner di Doctor Who, sebbene siano idee molto interessanti.

Seguici anche su C’era una volta Hollywood.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *