The Disaster Artist, il film di James Franco sul film più brutto della storia

Il 22 febbraio è uscito nelle sale italiane The Disaster Artist, il nuovo film diretto ed interpretato da James Franco. Siete pronti?

Tommy+Wiseau+2017+Toronto+International+Film+hpk0yzyqYqrl.jpg

Questo film è tratto dall’omonimo romanzo di Greg Sestero e Tom Bissell che racconta la difficile amicizia tra Sestero e Tommy Wiseau, attore e regista di uno dei film di culto tra i peggiori mai realizzati: The Room.

James Franco, con The Disaster Artist, si propone di documentare proprio la realizzazione di questo film.

Il cast è molto interessante.  É composto da James Franco e Dave Franco che interpretano rispettivamente Wiseau e Sestero, e da grandi nomi come Zac EfronJosh HutchersonSharon Stone e Melanie Griffith, supportati anche da camei di numerosi attori e registi.

Infatti, ciò che ci permette di parlare di un film-documentario sono quei pochi secondi che precedono l’inizio del film. Quella parte presenta alcuni attori che esprimono, interpretando se stessi su uno sfondo nero, il proprio pensiero sul personaggio principale.

Il film si apre come una tipica commedia americana. Due ragazzi che frequentano lo stesso corso di teatro fanno amicizia e decidono di andare insieme a Los Angeles per realizzare il proprio sogno americano.

Greg Sestero (Dave Franco) è un ragazzino timido e impacciato. Tommy Wiseau (James Franco) è misterioso ed eccentrico. Non sappiamo nulla di lui, come nella vita reale. Non sappiamo i suoi veri anni, non sappiamo da dove arrivino i suoi soldi e non sappiamo da dove venga, nonostante si riconosca il suo accento est europeo.

Fantastico è James Franco nella voce, nella mimica e nella postura. Al di là della somiglianza con il vero Wiseau, sembra proprio che quel personaggio gli appartenga.

Inizialmente, non conoscendo Tommy Wiseau, potremmo considerarlo un po’ esagerato, così come le scene di The Room realizzate da Franco. Grazie ai titoli di coda, che mostrano al pubblico un confronto tra quel che è stato realizzato per The Disaster Artist e quel che è stato realizzato nel 2003, però vediamo che non c’è niente di falso. Niente di troppo elaborato, nemmeno la recitazione degli attori che invece ricalca pari pari ciò che appartiene all’originale.

download.jpg

C’è un motivo per cui The Room viene considerato “il Quarto Potere dei film brutti” e James Franco ce lo vuole spiegare. É un film talmente brutto da diventare un film culto, da vedere almeno una volta nella vita per capire quanto in basso può cadere il cinema.

Tecnicamente il film non è niente di spettacolare, ma lo si guarda con piacere. È ben fatto e scorre bene. Strappa qualche sorriso, come giustamente una commedia deve fare. Ridiamo e ci rivediamo nel pubblico in sala alla prima del lavoro di Wiseau ma a differenza dei presenti abbiamo conosciuto meglio il regista. Abbiamo capito quali erano le sue intenzioni, abbiamo seguito la realizzazione del film e abbiamo anche “vissuto” il suo sogno, ed è proprio per questo che la risata può anche risultare amara.

the disaster artist

Nel complesso è un film piacevole. Interpretato da un attore che si è meritato il Golden Globe e che si sarebbe meritato anche una nomination all’Oscar, è un film che, se dobbiamo dare un voto da 1 a 10, si porta a casa un bell’8!

Seguici anche su C’era una volta Hollywood

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *