The Crown: Claire Foy parla della controversia della disparità dei compensi

The Crown: Claire Foy, Matt Smith

Per The Crown, Matt Smith ha ricevuto un compenso più alto rispetto a Claire Foy!

Dopo due stagioni che hanno avuto grande successo, i produttori di The Crown, la serie con protagonista Claire Foy, hanno dichiarato di aver incontrato qualche ostacolo.  Per produrre le prossime stagioni dovranno agire con più cautela: lo show si sposterà avanti nel tempo, incontrando personaggi che sono vivi tutt’oggi.

Tuttavia, questo non è l’unico problema che si è presentato al regale show di Netflix.  The Crown è una delle serie più costose mai realizzate, ed ora si trova a far fronte a problemi di budget nel stipulare nuovi accordi con gli attori. “Siamo vittime del nostro stesso successo, noi, e Netflix“.  Ogni episodio delle prime due stagioni è costato circa 5 milioni di sterline (circa 5.2 milioni di euro), le cui riprese sono durate circa 22 giorni.

Ai produttori è stato chiesto se Matt Smith(Principe Filippo) fosse stato pagato più di Claire Foy (Regina Elisabetta). La risposta è stata che sì, l’attore ha ricevuto un compenso maggiore. Questo per via della fama dovuta alla sua partecipazione a Doctor Who. Si sono poi difesi affermando che “Andando avanti, nessuno sarà pagato più della Regina.” Anche se manterranno la parola, questa promessa escluderà Foy, che ha vestito i panni della Regina Elisabetta II durante le prime due stagioni.

The Crown: Claire Foy, Matt Smith
The Crown: Claire Foy, Matt Smith

Claire Foy si è dichiarata sorpresa di trovarsi al centro di questa controversia.

L’attrice britannica ha dichiarato ad Entertainment Weekly di trovare questa faccenda molto strana. Ecco quanto ha affermato:

“Sono sorpresa perché sono al centro di questa storia, ed è una cosa molto, molto strana, e sembra decisamente fuori dall’ordinario. Ciò che non mi sorprende è l’interesse per questa storia nel senso, che è un drama incentrato su un personaggio femminile. Non mi sorprendere che la gente abbia pensato ‘Oh, è assai strano.’ Ma so che Matt la pensa come me; è strano trovarsi al centro di una situazione che non hai mai voluto.”

Le dichiarazioni rilasciate dai produttori hanno scatenato una vera e propria bufera. Una delle conseguenze è stata la petizione avviata affinché Smith donasse in assegni la differenza di compenso al Time’sUp Legal Defense Fund. 

La compagnia britannica Left Bank Pictures, produttrice della serie si è pubblicamente scusata con i due attori. Si sono inoltre dichiarati i soli responsabili dei budget e dei salari. Hanno dunque specificato che gli attori non possono essere colpevolizzati per gli stipendi dei colleghi.

“Vogliamo scusarci sia con Claire Foy che con Math Smith, geniali attori ed amici, che si sono trovati al centro di una tempesta mediatica senza alcuna colpa, Claire e Matt sono degli attori incredibilmente talentuosi che, assieme al resto del cast di The Crown, hanno lavorato senza sosta per portare alla luce questi personaggi con compassione ed integrità.”

Nella terza stagione, per ottenere un “invecchiamento naturale” dei personaggi, la regina Elisabetta sarà interpretata da Olivia Colman, il principe Filippo da Hugh Laurie. Al loro fianco troveremo Helena Bonham Carter nei panni della principessa Margaret.

Seguici su C’era una volta Hollywood

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *