È morto Fabrizio Frizzi, iconico doppiatore di Woody in Toy Story

Addio a Fabrizio Frizzi, uno dei volti più noti della Rai, è morto a soli 60 anni.

Fabrizio Frizzi è morto questa notte all’ospedale Sant’Andrea di Roma in seguito a un’emorragia cerebrale. La notizia della sua morte è stata annunciata dalla famiglia.

 “Grazie Fabrizio per tutto l’amore che ci hai donato”

Il celebre conduttore era già malato da tempo, infatti nell’ottobre 2017, Fabrizio Frizzi aveva avuto un’ischemia durante la registrazione dell’Eredità.  Era stato ricoverato al Policlinico Umberto I di Roma per alcuni giorni ma già  a dicembre era tornato a condurre le redini del programma targato Rai.
“L’Eredità è una gioia, fa bene anche al fisico, l’adrenalina sento che mi aiuta a stare meglio” aveva detto Fabrizio Frizzi in un’intervista a Vincenzo Mollica, in occasione del suo ritorno all’Eredità.
Parlando della malattia però ha aggiunto:

“Non è ancora finita! Se guarirò racconterò tutto nei dettagli perché diventerò testimone della ricerca. Ora è la ricerca che mi sta aiutando”.

Fabrizio Frizzi è noto al pubblico cinematografico per aver prestato la sua iconica voce allo Sceriffo Woody, il giocattolo preferito di Andy, nel film animato Pixar, Toy Story.

Il conduttore, il 18 febbraio 2009, compare sul settimanale Topolino numero 2778 nella storia “I Bassotti e gli insoliti ignoti“. Gli storici antagonisti del fumetto partecipano, imbrogliando, al quiz  I soliti Ignoti – Identità nascoste, condotto da Paprizio Sfrizzi.

Fabrizio Frizzi

Seguici su C’era una volta Hollywood

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *